Sostenibilità ambientale, identità dei luoghi, valorizzazione delle diversità, sono questi i temi sociali raccontati del Bando Lazio Contemporaneo promosso dalla Regione Lazio. Giovani artisti under 35 attraverso linguaggi diversi, stili e contaminazioni tecniche e contenutistiche hanno offerto un’inedita e disillusa riflessione sul mondo contemporaneo, sulla coscienza dello scorrere del tempo.

Tra le innumerevoli domande presentate, sono state 11 le proposte selezionate e finanziate dalla Regione Lazio tra cui “UNTITLED: La pelle della materia” promosso dalla Projenia Società Cooperativa (con sede a Montesarchio e Roma) a sostegno del giovane artista romano Marco Eusepi, (www.marcoeusepi.it) e della sua vision, che, attraverso i gesti pittorici più tradizionali, parte dalla reinterpretazione dei paesaggi per arrivare alla creazione di nuove realtà, luoghi mindscapes, a dimostrazione, talvolta, del labile confine fra l’uomo e l’ambiente che lo circonda, basato sul principio di reciprocità: guardare il paesaggio ed esserne guardati.

Il progetto, fortemente voluto dall’Innovation Manager e Art Director di Projenia S.c., Augusto Ozzella, ha infatti lo scopo di creare connessioni tra le persone e gli spazi, intesi nella loro dimensione metropolitana o nell’intimità dei piccoli borghi delle aree interne.  E si fa portavoce di un messaggio quanto mai attuale, continua Ozzella, secondo il quale la rivitalizzazione di borghi e dei centri storici minori, cosi come la rigenerazione e la reinterpretazione delle algide aree metropolitane, coniugano le aspettative della collettività in termini di sviluppo socio-economico del territorio, salvaguardia delle identità storico-culturale, più in generale benessere sociale.

L’ Intervento artistico, continua la dott.ssa Martina Zollo, europrogettista di Projenia S.c., verterà sulla creazione di n.10 opere inedite da parte dell’artista, installate in spazi non convenzionali e site specific, ovvero presso l’Ex Cartiera di Roma City Lab e alcuni dei borghi più caratteristici dell’entroterra laziale, fortemente contaminate anche dalla componente digitale, in quanto il secondo nucleo di progetto inaugurerà un’opera di videoarte (opera prima dell’artista Eusepi) finalizzata a ripercorrere la processualità del gesto pittorico,  e la nascita di APP Mobile.

Aspetto innovativo della proposta è pertanto racchiuso, non solo nel messaggio veicolato dall’artista attraverso le sue opere, continua soddisfatto il Dott.Luca Mauriello, Amministratore Delegato di Projenia S.c., quanto nella modalità con la quale si intende veicolare le stesse, una fruibilità a metà tra gli aspetti tradizionali dell’allestimento espositivo e l’innovazione dettata dagli ambienti virtuali della rete. Anche attraverso quest’ultima non si andrà mai a perdere l’essenza del progetto, ossia la rivisitazione e rigenerazione di luoghi storici e/o postindustriali. La situazione attuale ha imposto che, molti dei linguaggi e metodi della valorizzazione sviluppati dalla tradizione (mostre ed esposizioni realizzate sul territorio), nonché molte delle attività di valorizzazione e diffusione delle stesse, vengano riformulate in modo da favorire l’uso e le potenzialità della rete, ragion per cui un progetto realistico, e al passo con i tempi, non può e non deve ignorare tale prospettiva”.

Entra subito in contatto con la nostra Società

X
wpChatIcon